Fibromialgia, nervo ottico, e neurodegenerazione

Fibromialgia, nervo ottico, e neurodegenerazione da Adrienne Dellwo | Inviato da Grant Hughes, MD

Gli occhi sono la finestra per ciò che va male con il cervello nella fibromialgia? Una ricerca pubblicata nel 2015 e nel 2016 suggerisce che potrebbe essere.

La fibromialgia è ampiamente creduto di essere una condizione del sistema nervoso centrale, compreso il cervello e della colonna vertebrale. Occhi e comprende anche le strutture che aiutano il nostro cervello interpreta ciò che vediamo.

La principale di queste strutture è il nervo ottico, che è simile ad un cavo composto di molte fibre più piccole.

Tra di loro è uno strato di nervi chiamato strato delle fibre nervose della retina (DCC).

Queste fibre nervose sono di particolare interesse per i ricercatori perché altri recenti lavori esposta disfunzione delle fibre nervose piccole. Si suggerisce che, in individui con fibromialgia, piccolo neuropatia fibre (danno nervoso) può essere responsabile di almeno qualche dolore.

In due studi, i ricercatori spagnoli hanno anche trovato prove di neuropatia nelle piccole fibre degli occhi.

I problemi di flusso di sangue 
nello studio pubblicato nel 2015, i ricercatori hanno analizzato il flusso di sangue al il nervo ottico e CFN. Il flusso di sangue, chiamato anche la perfusione è ipotizzato ad essere irregolare in varie regioni del cervello delle persone con fibromialgia.

I ricercatori hanno esaminato e ha preso le fotografie degli occhi di 118 persone con questa condizione, così come 76 persone sane nel gruppo di controllo.

Le foto sono state poi analizzate con un software speciale. I ricercatori hanno concluso che gli occhi della fibromialgia ha infatti bassi tassi di perfusione in vari settori dimostrazione, ma l’unica differenza significativa è stata in qualche RNFL.

Assottigliamento del nervo ottico
Lo studio pubblicato nel 2016 costruita su quella ricerca, che coinvolge molti degli stessi ricercatori. Questa volta, ha incluso 116 persone con fibromialgia e 144 nel gruppo di controllo.

Hanno trovato:

una diminuzione significativa RNFL fibromialgia rispetto ai controlli
assottigliamento di più strutture negli occhi

ulteriormente assottigliamento del nervo ottico in pazienti con fibromialgia grave rispetto a quelli con un caso più mite
superiore assottigliamento del nervo ottico in sottogruppi senza depressione che in persone con depressione
Neurodegeneración
Finora, la fibromialgia è stata considerata non neurodegenerative, il che significa esistono strutture biologiche venivano danneggiati o distrutti come sono conosciuti in altre malattie neurologiche come la sclerosi multipla o il morbo di Alzheimer.

Tuttavia, questa ricerca suggerisce che la fibromialgia può, infatti, comportare qualche strutture neurodegenerazione nel sistema nervoso centrale.

Questo, combinato con la ricerca precedente su piccolo danno alle fibre nervose della pelle, potrebbe significare che la degenerazione non è limitato al sistema nervoso centrale, ma può estendersi al sistema nervoso periferico, compresi i nervi degli arti, mani e piedi.

Il rapporto tra fibromialgia, nervo ottico, e neurodegenerazione
fibromialgia è sempre posto problemi per i medici. Abbiamo dolore, ma nessuna causa evidente. Se questa ricerca è accurata, ciò che non lo sapremo fino a quando non è stato replicato, potrebbe significare che il nostro dolore viene da una fonte molto comprensibile. Dopo tutto, il dolore neuropatico è stato riconosciuto per un lungo periodo di tempo.

Improvvisamente, rende il nostro dolore “misteriosa” non misterioso a tutti.

D’altra parte, apre nuove porte per un interrogatorio. Se abbiamo danneggiato i nervi, perché? Qual è la causa del danno?

I possibili candidati potrebbero includere l’autoimmunità, che comporterebbe il sistema immunitario va in tilt e attaccare i nervi come se fossero batteri o virus, e problemi con il modo in cui l’organismo utilizza le sostanze che si sviluppano o mantengono i nervi.

I ricercatori hanno a lungo speculato sulla possibile autoimmunità nella fibromialgia, ma finora non abbiamo prove concrete che punta ad esso. Ora i ricercatori hanno scoperto che i danni reali, si può ottenere una migliore idea di dove andare a cercare per l’attività autoimmune.

Essi possono anche essere in grado di identificare le inefficienze nella scarsità o come si mantengono i nervi.

Quando si tratta di test diagnostici, è troppo presto per dire se le anomalie oculari potrebbero portare a un test più obiettivo di quello che attualmente abbiamo. Se così fosse, sarebbe una svolta nel modo in cui viene rilevata la fibromialgia.

Perché il diradamento era peggiore nei casi più gravi, si potrebbe fornire un marcatore per i medici di monitorare il trattamento e la progressione.

E ‘anche possibile che questi risultati potrebbero portare a trattamenti specifici.

Non sapremo il pieno impatto di questa ricerca per un certo tempo, dal momento che qualsiasi progresso nella diagnosi e nel trattamento dovrebbe venire dopo ulteriori indagini conferma o contraddice queste conclusioni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Close
error: Content is protected !!