Scoperta la vera causa della fibromialgia … per favore condividi queste informazioni

La fibromialgia è ancora oggi di quelle malattie che mantiene la comunità scientifica (e in particolare i professionisti medici) in continuo confronto.

Soprattutto perché alcuni credono (inclusa me) che sia una vera malattia fisica, ma ci sono ancora molti professionisti che affermano che si tratta di una malattia psicologica e che il dolore è nella mente.

Ora, finalmente, uno studio ci mostra che si tratta di una malattia totalmente fisica, e quella psicologica ha poco.

Lo studio, condotto dal National Center for Biotechnology Information (NBIC) del National Institutes of Health (NIH) degli Stati Uniti, ha trovato la causa di questa malattia che ora è un’entità separata, ma precedentemente diagnosticata da scartare altri disturbi simili.

La vera causa della fibromialgia, scoperta
temperatura

Secondo la recente ricerca, il colpevole di questa malattia è l’alterazione della temperatura corporea. Come sapete, il nostro corpo rimane in media a 37 ºC (98.6 gradi Fahrenheit, come indica la ricerca),

e questo perché il nostro sangue agisce come un refrigerante per il corpo, proprio come l’acqua nei radiatori delle automobili. Ma nella fibromialgia, i pazienti non possono mantenere la loro temperatura corporea in modo coerente.

Quando perdiamo molto calore (ipotermia) o aumentiamo troppo (ipertermia), l’ipotalamo, il nucleo del cervello responsabile della regolazione della temperatura del nostro corpo, agisce e cerca di mantenere l’equilibrio all’interno del corpo. Per questo usa sangue e vasi sanguigni.

Quando è troppo freddo, i vasi si chiudono (vasocostrizione) per proteggere i nostri organi principali dalla temperatura. Se fa caldo, i vasi si aprono (vasodilatazione) per raffreddare il nostro corpo. Allo stesso modo, quando esercitiamo o usiamo i nostri muscoli per qualche compito, anche il sangue scorre tra la pelle e i muscoli come refrigerante.

Malfunzionamento del sangue, la vera causa della fibromialgia
shunt_arteriovenoso

Perché questa apertura o chiusura del flusso avvenga correttamente ci sono comunicazioni e valvole tra i vasi sanguigni, sono gli shunt artero-venosi, controllati dall’ipotalamo per aprirsi o chiudersi quando è conveniente, mantenendo così l’equilibrio del corpo.

E infine abbiamo i capillari sanguigni, la forma più piccola del nostro corpo che aiuta anche a mantenere la temperatura, tra le altre funzioni. Sottolinea il suo alto numero in piedi e mani.

In precedenza era noto che nei pazienti diabetici i capillari sanguigni finivano per ferirsi, causando perdita di sensibilità e anche alterazione della temperatura nelle mani e nei piedi.

Ma la fibromialgia va oltre, perché ciò che è ferito in questa malattia sono le valvole tra i vasi, gli shunt artero-venosi, che a loro volta interferiscono con l’attività dei capillari e causano anche un’alterazione dell’alimentazione di muscoli e tessuti. della pelle, oltre a ferire il sistema di raffreddamento del corpo.

Il danno muscolare responsabile della fibromialgia
danno muscolare
A causa di questo malfunzionamento l’acido lattico si accumula nei muscoli e nei tessuti profondi, influenzando così il sistema muscolare e causando dolore, portando infine alla fatica, entrambi sintomi tipici della fibromialgia.

D’altra parte, il sistema nervoso somatico, responsabile della sensibilità, è anche influenzato dal malfunzionamento degli shunt artero-venosi e quando è ipersensibile invia segnali dolorosi al sistema nervoso centrale, aggravando ulteriormente i sintomi.

Quindi, come puoi vedere, la fibromialgia ha poche malattie psicologiche e molte malattie fisiche. Il problema finora è la poca conoscenza che abbiamo avuto su di esso e su come diagnosticarlo, e ancora di più senza conoscere la causa. Speriamo che con questa e la prossima ricerca sull’argomento possiamo raggiungere una diagnosi e un trattamento corretti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *